Seleziona una pagina

Acerno

acerno3

Il territorio e le sue bellezze


 

Acerno situata ai confini con la provincia di Avellino, dista da Salerno, suo capoluogo di provincia, Km 40, da Montecorvino Rovella (SA) Km 18 e da Montella (AV) Km 16. La collocazione geografica del paese è data dalle sue coordinate (la longitudine è calcolata dal meridiano di Roma – M. Mario) 40° 44′ N 2° 36′ E

e dai suoi confini:
EST: Calabritto – Senerchia – Campagna
OVEST: Giffoni Valle Piana – Montecorvino Rovella
NORD: Montella – Bagnoli Irpino
SUD: Campagna – Montecorvino Rovella – Olevano sul Tusciano.
Il comune ha una superficie territoriale di 72,32 kmq, con una popolazione di 3.291 abitanti ed una densità di 46 ab/kmq.
Si erge su un ampio pianoro nel cuore dei Monti Picentini, il gruppo montuoso più importante e selvaggio dell’ Appennino Campano, caratterizzato da ampie faggete e notevoli pianori che si alternano nelle quote intermedie, ma anche a quote relativamente alte come quelle nel Polveracchio e nel Cervialto sul versante orientale; mentre dominano le nude rocce calcaree dell’Accellica e del Terminio sul versante occidentale. Il gruppo montuoso ha conservato, più che in altri gruppi montuosi della Campania, l’integrità del paesaggio e la relativa ricchezza di fauna: basti pensare che in queste zone vivono animali come la lontra, il ghiro, la puzzola, il lupo, il gatto selvatico, l’aquila reale, ecc. …, che in altre località sono ormai estinte. Anche la vegetazione è molto ricca e varia.

Notevole è la presenza di ruderi e di castelli, a testimonianza dell’organizzazione medioevale. A causa dell’ultimo sisma molto di questo patrimonio è andato danneggiato o distrutto. La ricchezza e la varietà dell’ambiente e delle strutture consentono al turista di vivere una vacanza di alto valore naturalistico e storico. Acerno quindi località ideale per le vacanze personalizzate: da un turismo ambientale – naturalistico – escursionistico ad un turismo culturale e studentesco, da un turismo per la terza età e per la salute ad un turismo invernale.